La più bella musica rock anni ’70 Salty Dog testo-video

Salty Dog é una delle più belle canzoni rock progressive degli anni ’70.

la più bella musica rok anni 70

Pubblicata nel 1969 dai Procol Harum, divenne molto famosa in Italia in quanto sigla di chiusura di Avventure, in programma di documentari sulla Rai.

Parla di un Lupo di mare, e narra in forma poetica le vicende dei marinai di un tempo, quelli che andavano in giro per il mare con le loro barche a vela, che sapevano quando partivano, ma non sapevano quando e se ritornavano.

La vita avventurosa, descritta in questo brano perfetto per un programma come Avventure, che per 10 anni fece sognare tutti i ragazzi italiani di mondi lontani e posti avventurosi…


Testo A Salty Dog:

 

  • All hands on deck, weve run afloat! I heard the captain cry
  • explore the ship, replace the cook: let no one leave alive!
  • Across the straits, around the Horn: how far can sailors fly?
  • A twisted path, our tortured course, and no one left alive
  •  We sailed for parts unknown to man, where ships come home to die
  • No lofty peak, nor fortress bold, could match our captains eye
  • Upon the seventh seasick day we made our port of call
  • A sand so white, and sea so blue, no mortal place at all
  •  We fired the gun, and burnt the mast, and rowed from ship to shore
  • The captain cried, we sailors wept: our tears were tears of joy
  • Now many moons and many Junes have passed since we made land
  • A salty dog, this seamans log: your witness my own hand.

Traduzione Testo Salty Dog (Un lupo di mare):

 

  • “Tutti in coperta, ci siamo disincagliati! “Sentii gridare il capitano
  • “Esplorate la nave, sostituite il cuoco: non lasciate indietro nessuno vivo!”
  • Attraverso gli stretti, intorno a Capo Horn: fin dove possono fuggire i marinai?
  • Un sentiero difficile, una strada tormentata, e nessun sopravvissuto.
  • Partimmo per luoghi sconosciuti all’uomo, dove le navi vanno a morire
  • Nessuna vetta elevata, nessuna poteva eguagliare l’occhio del nostro capitano.
  • Al settimo giorno di mal di mare trovammo l’approdo.Una sabbia così bianca, un’acqua così azzurra, un posto tutt’altro che mortale.
  •  Scaricammo il cannone, bruciammo gli alberi della nave e raggiungemmo la spiaggia a remi.
  • Il capitano gridava, noi marinai piangevamo: le nostre erano lacrime di gioia.
  • Molte lune e molti giugno sono trascorsi da quando siamo approdati.
  • Un lupo di mare, questo marinaio: la mia mano ti è testimone.
La più bella musica rock anni ’70 Salty Dog testo-videoultima modifica: 2012-10-07T11:41:00+00:00da blogmaster70
Reposta per primo quest’articolo